visite

Tot. visite contenuti : 163139

Psicologa Psicoterapeuta Francesca Mulas

 

 

Benvenuti nel sito della Dottoressa Francesca Maria Grazia Mulas, da questo sito potrai ricevere varie informazioni accessibili dal menù superiore.




"Si può capire un bambino che ha paura del buio

La vera tragedia della vita è quando gli adulti hanno paura della luce"

-Platone-

 

Home Voltate pagina

Voltate pagina

L'avere rimpianti significa che non si sono afferrate le lezioni che quelle esperienze dovevano portare.

I rimpianti sono pesi inutili che ci si porta nella vita, ci fanno voltare al passato bloccandoci nel pantano dell'irripetibile.

Irripetibile perchè anche se potessimo vivere ancora esperienze con le stesse modalità e persino con le stesse persone non sarebbero mai uguali.

Bloccati nei rimpianti si inizia a provare disagio o addirittura soffrire aggrovvigliati negli stessi pensieri e stesse domande: “se fosse stato così, se fosse andato colà, se non mi avesse lasciato, se fossimo stati ancora insieme, se avessi fatto l'università, se avessi studiato quello, se avessi scelto quel lavoro....” e così sino all'infinito.

Chi vive di rimpianti, si nutre di quello che non potrà mai essere semplicemente perchè non ha il coraggio di affrontare la vita presente e si consola pensando che non ha le opportunità per essere felice a causa dei trascorsi “sfortunati”.

Ma, in realtà, è solo un modo per mentire a se stessi e non rimboccarsi le maniche per raggiungere nuovi traguardi.

La vita offre sempre nuove opportunità, basta volerle vedere.

Chi continua a ripensare a quello che non è stato, sta semplicemente cercando pretesti per autogiustificare la propria indolenza.

Chiunque nella vita avrebbe motivo per rimpiangere ciò che non è stato.

Mentre alcuni pensano con un sorriso alle proprie esperienze, belle o dolorose, finite bene o come non ci si aspettava che si risolvessero, perchè hanno la consapevolezza che sono andate nell'unico modo possibile e da questo ne traggono insegnamento; altri, al contrario, utilizzano le delusioni come paravento per evitare di confrontarsi con la propria inerzia interiore.

Alcune persone pensano che sia meno faticoso stare fermi nel mondo fantastico dei 'se fosse', non rendendosi conto di perdere le infinite possibilità del presente, se solo si impegnassero a viverlo senza i paraocchi mentali.

I rimpianti, infatti, agiscono sul cervello come delle vere e proprie corazze che impediscono una visione realistica della vita, mettendoci di fronte ad una realtà distorta dalle aspettative mancate.

Del resto ogni giorno è un buon giorno per provare a imboccare la strada che ci indica la parte più profonda di noi stessi.

E se in passato le cose non sono andate come avremmo voluto che andassero, l'unica ragione è perchè potevano andare solo nel modo in cui sono realmente andate.

Voltate pagina e.... riscrivete un nuovo capitolo.

Aggiungi commento

E' severamente vietato utilizzare un linguaggio scurrile, bestemmie e/o insulti di qualunque genere.

Codice di sicurezza
Aggiorna