visite

Tot. visite contenuti : 163162

Psicologa Psicoterapeuta Francesca Mulas

 

 

Benvenuti nel sito della Dottoressa Francesca Maria Grazia Mulas, da questo sito potrai ricevere varie informazioni accessibili dal menù superiore.




"Si può capire un bambino che ha paura del buio

La vera tragedia della vita è quando gli adulti hanno paura della luce"

-Platone-

 

Miracoli

 

 

L'impatto delle emozioni sulla fisiologia è ampiamente documentato, tanto che le frequenti manifestazioni e le conseguenti osservazioni sul campo hanno dato vita alla medicina psicosomatica.

Le medicina psicosomatica ha, finalmente, compreso il collegamento tra stati d'animo ed emozioni che si protraggono nel tempo con manifestazioni fisiche che sfociano in malattie.

Lo stress si pensa sia la causa principale di moltissime malattie, anche le più gravi come il cancro.

La kinesiologia ci dà un riscontro pratico nella risposta muscolare: se abbiamo un pensiero negativo, il muscolo corrispondente dà una risposta debole; ma se lo sostituiamo con un pensiero positivo, lo stesso muscolo dà istantaneamente una risposta forte.

Quando la mente è dominata da una visione del mondo negativa, ne risulta che a livello fisiologico il corpo produce una quantità di adrenalina ( catabolica) non necessaria che andrà ad intossicare l'organismo, a discapito della produzione di endorfine (anaboliche) che sono i neurotrasmettitori del benessere.

In termini fisiologici, la scelta tra un atteggiamento negativo e uno positivo corrisponde alla produzione di adrenalina o di endorfine. Ovviamente non tutto dipende dal nostro atteggiamento interiore ma anche dalle sostanze che introduciamo attraverso l'alimentazione (o i farmaci o l'amniente nel quale viviamo): tutti gli addittivi chimici che assumiamo con l'alimentazione possono squilibrare la produzione dei nostri neurotrasmettitori e quindi degli ormoni ad essi collegati con conseguente alterazione fisiologica.

La vita è un'interazione continua di fattori fisici e psichici, di sostanze introdotte nel corpo e di emozioni suscitate da situazioni esterne e atteggiamenti/predisposizioni mentali.

Il collegamento tra mente e corpo è immediato e quindi la risposta del corpo cambia di momento in momento in rispota ai pensieri, alle emozioni e agli atteggiamenti.

In quest'ottica anche i miracoli diventano comprensibili, perchè l'universo invisibile del pensiero e degli atteggiamenti diventa visibile in conseguenza delle risposte del corpo.

Se la mente fa un balzo di consapevolezza in direzione dell'amore, della fiducia in se stessi e nella vita, della responsabilizzazione anziché della continua accusa e colpa, solo allora il corpo risponde alla nuova coscienza e al radicale cambiamento di personalità, sintonizzandosi su nuove e più alte frequenze energetiche.

Gesù stesso non si è mai attribuito il merito dei miracoli, dopo la guarigione eccezionale di ciechi, paralitici o addirittura nelle resurrezioni, era solito dire : < Và, la tua fede ti ha salvato >. Non era un atteggiamento di finta modestia o umiltà ma un chiaro messaggio del funzionamento della coscienza.

Chiunque testimoni di essere guarito da un male incurabile, di essere uscito dal coma o da qualsiasi problema definito irrisolvibile, descrive un nuovo atteggiamento verso la vita: ora, siccome il corpo e la mente agiscono simultaneamente ne dobbiamo dedurre che i miracoli sono possibili solo se c'è un cambiamento di coscienza e di consapevolezza.

Non voglio con questo negare l'esistenza della Fonte Creativa (Dio o Madre Natura) ma solo affermare che la Potenza Divina può manifestarsi attraverso di noi solo se siamo pronti per accoglierla. Non bastano le preghiere, i pellegrinaggi nei santuari o altri rituali, è necessaria la Fede che non può essere apparenza, finzione o forzatura: la fede sgorga dall'interno e può essere solo autentica, e la Fede si sperimenta con un cambiamento in positivo nella percezione vita come fonte di Gioia e di Grazia.

Aggiungi commento

E' severamente vietato utilizzare un linguaggio scurrile, bestemmie e/o insulti di qualunque genere.

Codice di sicurezza
Aggiorna