visite

Tot. visite contenuti : 163174

Psicologa Psicoterapeuta Francesca Mulas

 

 

Benvenuti nel sito della Dottoressa Francesca Maria Grazia Mulas, da questo sito potrai ricevere varie informazioni accessibili dal menù superiore.




"Si può capire un bambino che ha paura del buio

La vera tragedia della vita è quando gli adulti hanno paura della luce"

-Platone-

 

Diapason

Reagiamo agli stimoli ambientali come gli strumenti musicali reagiscono al diapason.

Per chi non lo sapesse, il diapason è uno strumento acustico che emette la vibrazione corrispondente al “La”della quarta ottava del pianoforte, usato per accordare gli strumenti musicali. Se si fa vibrare un diapason, in tutti gli strumenti presenti nella stanza le corde dei la, corrispondenti al diapason, inizieranno a vibrare.

Per dirla brevemente, i diapason sono generatori generatori di frequenze utilizzati in moltissimi campi della vita tra cui l'elettronica e addiritura la medicina, sia per esami strumentali che in talune terapie riabilitative.

Gli esseri umani sono molto più complessi degli strumenti musicali, per cui le vibrazioni che emettono e a cui rispondono sono moltissime e uniche allo stesso tempo.

I “diapason” con cui entriamo in sintonia o in opposizione sono infiniti .

Le nostre vibrazioni sono percepite attraverso gli stati d'animo, le emozioni e i sentimenti.

Quando ci sentiamo innamorati ci sembra di avere le farfalle nello stomaco, quando abbiamo paura ci sembra di avere lo stomaco chiuso, quando siamo tristi ci sembra di avere un nodo in gola, quando siamo euforici ci batte forte il cuore e così via. Il nostro corpo risponde alle varie situazioni vibrando come un pianoforte, un'arpa, un violino....non a caso quando siamo tesi ci paragoniamo alle corde del violino.....

Spesso e volentieri però, viviamo la nostra vita come strumenti completamente scordati che emettono anziché belle melodie dei suoni fastidiosi.

Quando siamo scordati proviamo emozioni negative, siamo vulnerabili e influenzabili, ci arrabbiamo, diventiamo giudicanti,insicuri, eccessivamente esigenti e perdiamo il controllo di noi stessi.

Anzichè suonare il meraviglioso strumento quale è il nostro corpo, lasciamo che vibri con i diapason altrui smettendo di vivere la nostra vita, per seguire strade tracciate da altri.

Dovremmo fare in modo di tenere il nostro strumento sempre accordato: curandolo con uno stile di vita sano; nutrendo la nostra mente di pensieri costruttivi, sottraendoci alle influenze negative non solo di altre persone ma anche dei media; curando le nostre ferite emotive con il perdono e l'accettazione, facendo in modo che anche le esperienze negative e dolorose siano per noi una lezione di vita e non una sconfitta; coltivando la gioia e l'ironia, cercando di trovare spesso occasione per farci una risata; trovando il tempo per rilassarci e infine cercando, con qualsiasi mezzo ci sia cinfacente, il contatto con la nostra Anima.

Per chi non crede all'Anima.....non posso che dispiacermi e augurargli/le di fare al più presto un'esperienza di vita che possa ripristinarne il collegamento.

La vita è una canzone, una danza, una melodia, non stoniamola.....

 

Aggiungi commento

E' severamente vietato utilizzare un linguaggio scurrile, bestemmie e/o insulti di qualunque genere.

Codice di sicurezza
Aggiorna