visite

Tot. visite contenuti : 163161

Psicologa Psicoterapeuta Francesca Mulas

 

 

Benvenuti nel sito della Dottoressa Francesca Maria Grazia Mulas, da questo sito potrai ricevere varie informazioni accessibili dal menù superiore.




"Si può capire un bambino che ha paura del buio

La vera tragedia della vita è quando gli adulti hanno paura della luce"

-Platone-

 

Home Chi guarda fuori sogna

Chi guarda fuori sogna

Carl Gustav Jung, celebre psicoanalista allievo d'eccellenza e poi grande contestatore di Sigmund Freud, in un suo scritto, spiega il percorso che un individuo deve compiere per arrivare all'illuminazione.

Illuminazione intesa come presa di coscienza.

< Non c'è presa di coscienza senza sofferenza. In tutto il mondo la gente arriva ai limiti dell'assurdo per evitare di confrontarsi con la propria anima. Non si raggiunge l'illuminazione immaginando figure di luce, ma portando alla coscienza l'oscurità interiore. Chi guarda fuori sogna, chi guarda dentro si sveglia.>

Lo stesso concetto viene espresso nel vangelo apocrifo di San Tommaso:

< Se porterete alla luce quello che è dentro di voi, quello che porterete alla luce vi salverà. Se non porterete alla luce quello che è dentro di voi, quello che non porterete alla luce vi distruggerà.>

Anche nei vangeli ufficiali sono espressi gli stessi concetti in varie parabole che tutti in qualche modo conosciamo e facilmente reperibili.

Portare fuori di sé le dinamiche inconsce e conflittuali ( condizionamenti e istanze, anche non esplicitate verbalmente, familiari, sociali e culturali) che imprigionano, sabotano e limitano l'espressione autentica del sé, consente di rielaborare i vissuti infantili per rileggerli alla luce di una visione adulta, differente dalla visione distorta del bambino, causa delle frustrazioni attuali.

Non è la personalità infantile a dover essere eliminata, bensì la sua visione e lettura degli eventi a dover essere trasformata per poter vivere una vita piena, all'insegna della responsabilità per ogni cosa che incontriamo nel nostro cammino.

Il bambino deve necessariamente delegare la responsabilità del proprio benessere alle figure genitoriali.

Quando è un adulto a rinunciare alla propria responsabilità per incolpare chichessia dei propri mali e delle sofferenze che prova, in quel caso ci troviamo davanti ad una personalità nevrotica che ancora cerca la protezione genitoriale, evitando in tal modo la strada faticosa della presa di coscienza.

Se si rimanda la ricerca della propria Anima ad una vita futura, magari dopo la morte, la religione diventa un dogma, delle leggi svuotate di significato, con il rischio costante di sfociare nell'interpretazione forzata o ancor peggio nella superstizione.

Occorre un processo di rielaborazione profonda, la capacità di mettersi in discussione, attraverso i vari strumenti che abbiamo a disposizione.

La psicoterapia è uno di questi strumenti.

Commenti  

#2 caterina gerace 2018-02-03 20:12
Citazione caterina gerace:
Cercavo l'esplicitazione della frase " Chi guarda fuori sogna....."
Sono soddisfatta della risposta

ggdh4
Replica
#1 caterina gerace 2018-02-03 20:11
Cercavo l'esplicitazion e della frase " Chi guarda fuori sogna....."
Sono soddisfatta della risposta
Replica

Aggiungi commento

E' severamente vietato utilizzare un linguaggio scurrile, bestemmie e/o insulti di qualunque genere.

Codice di sicurezza
Aggiorna