visite

Tot. visite contenuti : 163114

Psicologa Psicoterapeuta Francesca Mulas

 

 

Benvenuti nel sito della Dottoressa Francesca Maria Grazia Mulas, da questo sito potrai ricevere varie informazioni accessibili dal menù superiore.




"Si può capire un bambino che ha paura del buio

La vera tragedia della vita è quando gli adulti hanno paura della luce"

-Platone-

 

Home "Poteva fare di più"

"Poteva fare di più"

Quante volte avete sentito dire questa frase rivolta a voi o ai vostri figli o a qualcuno a voi vicino? Quante volte magari l'avete detta a voi stessi?

In questo periodo di fine anno scolastico poi.....

Una frase detta in buona fede, magari sottolineando le capacità intellettive; una frase che avrebbe lo scopo di sottolineare solo il “poco impegno” del destinatario della frase stessa.

Purtroppo però il significato nascosto di questa frase, che poi tanto nascosto non è, ha effetti deleteri sopratutto su una personalità in crescita.

Un bambino o una bambina, un ragazzo o una ragazza, si porteranno per tutta la vita le conseguenze di questa frase che non trova risoluzione qualunque cosa possano fare per evitarne le conseguenze.

Il “poteva fare di più” è una frase in primis inutile:

non sprona a fare di più come comunemente si crede, anzi ha l'effetto contrario in quanto anziché attivare le risorse e accrescere fiducia e motivazione, le spegne completamente;

è una frase riferita a qualcosa di ormai passato e per questo impossibile da rimediare in quanto non si può tornare indietro nel tempo, come è ovvio;

suscita senso di colpa, senso di fallimento e impotenza.

Potrebbe bastare per smetterla di utilizzarla.

Se una persona non è riuscita a fare di più, nonostante si presuma abbia capacità superiori al rendimento, è completamente inutile cercare di spronarla con questo metodo: quella persona ha fatto quello che è riuscita a fare in quel momento o semplicemente quello che ha voluto fare.

Ottenendo un rendimento inferiore a quello presupposto, sta solamente comunicando qualcosa che non riesce a dire o che non gli è consentito dire.

Chiediamoci allora perchè esigiamo dagli altri rendimenti che non ci sono?

Perchè chiediamo a noi stessi più di quello che abbiamo dato?

L'impegno a migliorare sempre di più, è una spinta positiva.

L'impegno a migliorare qualcosa fatta nel passato è semplicemente un invito alla recriminazione, non ha mai portato nessuno a cercare quella scintilla che accende l'entusiasmo nel dare il meglio di sé.

Non esiste essere umano che non desideri fare le cose nel migliore dei modi: è un bisogno fondamentale dell'uomo ricevere e ricercare l'approvazione degli altri.

Allora cerchiamo altre metodologie, più efficaci, per invogliare gli alunni a studiare, per ottenere risultati dai propri figli, dai collaboratori e sopratutto da noi stessi.

Ogni pretesa rivolta all'esterno, infatti, non è altro che una proiezione di una pretesa rivolta a noi stessi, indice di un'insoddisfazione latente che vuol venire alla luce per essere guarita.

Aggiungi commento

E' severamente vietato utilizzare un linguaggio scurrile, bestemmie e/o insulti di qualunque genere.

Codice di sicurezza
Aggiorna